Your search results

CAPARRA ACQUISTO CASA, COME FUNZIONA E PERCHÈ SERVE?

Posted by Marco Zambon on 6 Luglio 2020
0

Sempre più clienti mi chiedono, Marco cosa serve la caparra? Perchè devo portare il blocco degli assegni? Io voglio solo acquistare casa non voglio anticipare soldi e rischiare di perderli, come posso fare?.

Sapere almeno le basi di questo processo è essenziale, perchè la legge non ammette ignoranza, dunque se non vuoi vedere sparire migliaia di  € con uno schiocco di dita, meglio che ti soffermi un attimo a leggere questo articolo.

 

La caparra NON è un anticipo del prezzo, quello si chiama “ACCONTO” e su di esso ci paghi pure una tassa salata, dunque evitala. La cosiddetta caparra è una somma di denaro che serve a blindare la proposta, mi spiego meglio: senza di essa la proposta ha comunque validità ma è facilmente svincolante perchè essa NON contiene la somma che impegna economicamente le parti ad adempiere ai doveri di compravendita.

 

Come funziona?

Quando decidi di acquistare casa, allegato alla proposta d’acquisto, ci va un assegno bancario o circolare, esso verrà incassato dal venditore solamente all’accettazione della proposta e solo se si verificano i vincoli pre-contrattuali es. (ottenimento del mutuo bancario), in caso non si verificano per qualsiasi problema la caparra tornerà interamente indietro alla parte acquirente senza averci rimesso nulla.

 

Facciamo un breve esempio: Gigi (acquirente) firma una proposta d’acquisto con Toni (venditore) per comprare la sua casa a 100’000€ senza caparra perchè “si fida”, Gigi si mette subito all’opera per mutuo, trasloco, famiglia. Nel frattempo Toni trova un suo amico che gli offre per la stessa casa 110’000 e spinto dall’avarizia accetta questa seconda proposta dando disdetta a Gigi per la sua.

 

Domanda: cosa succede ora?

Una proposta di acquisto senza caparra non tutela il compratore perché il venditore, in assenza della caparra, non sentendosi vincolato dal versamento di una somma corrisposta per sublimare l’impegno contrattuale assunto, si potrà sentire libero di ripensarci.

Tralasciando che pure Gigi potrebbe ripensarci non essendosi impegnato economicamente, la disfatta (ovvero incappare in avvocati e costose spese legali) è inevitabile;

Se invece il preliminare fosse stato controllato e firmato attraverso l’aiuto di un’agenzia in caso di ripensamento da parte dell‘acquirente, il venditore è tutelato e si può tenere la caparra versata perchè magari in quel tempo ha perso probabili proposte o danni morali dovuti ai progetti legati alla vendita dell’immobile.

Se invece a ripensarci è il venditore cioè Toni, sarà costretto a ridare indietro la caparra più il doppio della cifra versata, es. (se è stato versato 5mila a Toni dovrà Versare 10mila).

Come vedete il rischio di perdere decine di migliaia di € è estremamente facile e veloce per questo è consigliabile affidarsi sempre ad un’agenzia immobiliare che segua al 100% i processi per l’acquisto.

 

Non per nulla noi dell’Agenzia TI VENDO CASA ci siamo specializzati in immobili residenziali in caso di errori simili rispondiamo noi stessi con la nostra garanzia soddisfatti o rimborsati.

 

Se stai vendendo casa e vuoi evitare il rischio di incombere in problemi legali informati qui per il servizio “COMPRAVENDITA PERFETTA”: https://offerte.ti-vendo-casa.it/

Se invece stai interrottamente cercando casa e non sai più dove battere la testa perchè vedi che le agenzie fanno il proprio interesse e non il tuo clicca qui per il servizio “ACQUIRENTE AGILE”: https://vendocasasb.builderall.net/cercocasa

Da Marco Marketer Immobilare questo è tutto ci vediamo al rogito ciao.

Compare Listings